Childstories.org Logo
Menu
Childstories.org Logo
  • 1
  • Tutte le fiabe
    dei Grimm
  • 2
  • Ordinati per
    tempo di lettura
  • 3
  • Perfetto per leggere
    ad alta voce
Il gigante e il sarto
Grimm Märchen

Il gigante e il sarto - Fiaba dei Fratelli Grimm

Tempo di lettura per i bambini: 5 min

Un certo sarto che era grande a vanto ma malato a fare, si mise in testa di andare all’estero per un po ‚, e guardare il mondo. Appena poteva gestirlo, ha lasciato la sua bottega, e vagò per la sua strada, per monti e valli, a volte qua, a volte là, ma sempre su e su. Una volta, quando lui era fuori ha percepito in lontananza blu una ripida collina, e dietro di essa una torre di raggiungere le nuvole, che passano da fuori di una foresta oscura selvaggia. „Tuoni e fulmini,“ gridò il sarto, „che cosa è questo?“ e come gli era stato fortemente pungolato dalla curiosità, si recò arditamente verso di essa. Ma ciò che ha reso il sarto aprì gli occhi e la bocca quando è venuto vicino, era di vedere che la torre aveva le gambe, e saltò in un balzo sopra la ripida collina, e ora stava in piedi come un onnipotente gigante davanti a lui. „Che fai qui vogliono, tu gamba minuscola mosca?“ gridò il gigante, con una voce come se fosse tuonava da ogni parte. Il sarto piagnucolò, „Voglio solo guardare su e vedere se riesco a guadagnare un po ‚di pane per me, in questa foresta.“ Se questo è ciò che tu sei dopo, „disse il gigante,“ tu puoi avere un posto con me.“ – „Se deve essere, perché no? Che i salari devo ricevere?“ – „Tu devi sentire quello che i salari tu avrai. Ogni anno 365 giorni, e quando è bisestile, un altro per giunta? Ritiene quel vestito ti“ – „Va bene, „rispose il sarto, e pensò, nella sua mente,“ un uomo deve tagliare il cappotto secondo la sua stoffa; Cercherò di scappare il più velocemente che posso „Su questo il gigante gli disse:“ Va ‚, poco ragamuffin, e portami una brocca d’acqua.“ – „Se avessi non meglio portare il bene in sé in una sola volta, e la molla troppo? „chiese il fanfarone, e se ne andò con la brocca per l’acqua.“ Cosa! il bene e la molla troppo, „ringhiò il gigante nella sua barba, perché era piuttosto clownesca e stupido, e cominciarono ad avere paura.“ Questo furfante non è uno sciocco, ha un mago nel suo corpo. Essere sulla tua guardia, vecchio Hans, questo non è un servizio-uomo per te.“

Quando il sarto aveva portato l’acqua, il gigante gli ordinò di andare nel bosco, e tagliare un paio di blocchi di legno e riportarli. „Perché non tutta la foresta, in una sola volta, con un solo colpo. L’intera foresta, giovani e vecchi, con tutto ciò che c’è, sia ruvido e liscio?“ domandò il piccolo sarto, e andò a tagliare il legno. „Che! Tutta la foresta, giovani e vecchi, con tutto ciò che c’è, sia ruvido e liscio, e il pozzo e la sua molla troppo,“ ringhiò il gigante creduloni nella sua barba, ed era ancora più terrorizzata. „Il fante può fare molto di più che cuocere le mele, e dispone di un mago nel suo corpo. Essere sulla tua guardia, vecchio Hans, questo non è un servizio-uomo per te!“ Quando il sarto aveva portato la legna, il gigante gli ordinò di sparare due o tre cinghiali per la cena. „Perché non piuttosto un migliaio in un solo colpo, e li portano qui?“ domandò il sarto ostentata. „Cosa!“ gridò il gigante timida in grande terrore; „Lasciate bene da solo questa notte, e sdraiarsi a riposare.“

Il gigante era così terribilmente allarmato che non riusciva a chiudere occhio per tutta la notte per pensare quale sarebbe il modo migliore per sbarazzarsi di questo stregone maledetto di un servo. Il tempo porta consiglio. La mattina dopo il gigante e il sarto è andato a una palude, intorno al quale si trovava un certo numero di salici. Allora disse il gigante, „Sentite te, sarto, siediti su uno dei rami di salice-, ho a lungo di tutte le cose, per vedere se sei abbastanza grande per piegarlo verso il basso.“ Tutt’a un tratto il sarto era seduto su di esso, trattenendo il respiro, e facendosi così pesante che il ramo si chinò. Quando, però, fu costretto a tirare il fiato, ma lui si affrettò (purtroppo per lui non aveva messo il suo goose in tasca) così in alto in aria che non ha mai fu visto di nuovo, e questo per la gioia del gigante. Se il sarto non è caduto di nuovo, egli deve essere in bilico su nell’aria.

Leggi un'altra breve fiaba (5 min)

Informazioni per analisi scientifiche


Statistiche sulla fiaba
Valore
NumeroKHM 183
Aarne-Thompson-Uther IndiceATU Typ 1049
Traduzioni english deutsch
Indice di leggibilità di Björnsson34.9
Flesch-Reading-Ease Indice36
Flesch–Kincaid Grade-Level12
Gunning Fog Indice15
Coleman–Liau Indice8.8
SMOG Indice12
Indice di leggibilità automatizzato7.2
Numero di caratteri3.995
Numero di lettere3.075
Numero di frasi41
Conteggio parole735
Parole medie per frase17,93
Parole con più di 6 lettere125
Percentuale di parole lunghe17%
Sillabe totali1.326
Sillabe medie per parola1,80
Parole con tre sillabe147
Parole di percentuale con tre sillabe20%

Fonti di immagini: © Andrea Danti / Shutterstock

Domande, commenti o rapporti di esperienza?

Le migliori fiabe

Copyright © 2022 - Tutti i diritti riservati | Su di noi | Protezione dei datiOfferto da childstories.org

Keine Internetverbindung


Sie sind nicht mit dem Internet verbunden. Bitte überprüfen Sie Ihre Netzwerkverbindung.


Versuchen Sie Folgendes:


  • 1. Prüfen Sie Ihr Netzwerkkabel, ihren Router oder Ihr Smartphone

  • 2. Aktivieren Sie ihre Mobile Daten -oder WLAN-Verbindung erneut

  • 3. Prüfen Sie das Signal an Ihrem Standort

  • 4. Führen Sie eine Netzwerkdiagnose durch